Samuele Lucidi eletto Presidente CPS Roma

0

L’esponente della lista antifascista “La lotta fa scuola”, appoggiata dalla Rete degli Studenti medi, Samuele Lucidi, è stato eletto Presidente della Consulta Provinciale degli Studenti di Roma.

Lo scranno più alto è stato ottenuto con 85 voti, contro gli 82 del Blocco Studentesco (movimento giovanile di Casapound), i 27 del Fronte della Gioventù Comunista e i 17 della Lista Simmachia.

Valeriya Hotska e Andrea Licitra sono stati eletti, rispettivamente, Vicepresidente e Segretario assieme ai consiglieri Maria Monina, Mattia Martella, Jurij Bruci, Damiano Moscardini, Luca Ianniello e Manlio Santulli.

“Sono 8 anni consecutivi che la coalizione vince la Consulta Provinciale degli Studenti di Roma – dichiarano i 3 – quella di oggi è una rinnovata fiducia nei confronti di quelle organizzazioni che in questi anni hanno saputo governare e riavvicinare l’organo della Consulta Provinciale a tutti gli studenti del territorio e renderlo megafono delle loro istanze”.

Il Blocco Studentesco contesta però la validità delle elezioni, denunciando la decisione della Commissione Elettorale di annullare circa 10% dei voti espressi, tutti a favore della candidata Beatrice Lai sostenuta proprio dal Blocco Studentesco in alleanza con il Fronte della Gioventù.

“È inaccettabile – dichiara Marco Ciurleo, coordinatore romano del Blocco Studentesco – che la commissione elettorale tenti di sabotare queste elezioni, non considerando la chiara intenzione degli studenti romani. Non ci lasceremo intimidire da chi ci vorrebbe fuori dalla scena politica studentesca, continueremo questa battaglia anche in sede legale”.

CONDIVIDI