Referendum a Trapani per un nuovo Comune

0

Si vota oggi fino alle 22 nell’ex capoluogo di provincia siciliano per un referendum consultivo comunale sulla scissione di alcune frazioni della città, volta a dar vita al nuovo Comune di Misiliscemi.

Il quesito è il seguente:

Volete che le contrade corrispondenti al territorio delle ex contrade Fontanasalsa, Guarrato, Rilievo, Locogrande, Marausa, Salinagrande, Palma e Pietretagliate del Comune di Trapani, siano elette in comune Autonomo con la denominazione di Comune Autonomo Misiliscemi?”

La porzione di territorio in questione corrisponde a circa 1/3 del suolo trapanese: 293 chilometri quadrati in cui vivono circa 9.000 abitanti, che rappresentano il 13% di tutta la popolazione cittadina.

La consultazione sarà valida se verrà superato il quorum del 50%+1 degli aventi diritto al voto in almeno uno dei due ambiti nei quali è stato suddiviso il territorio: da un lato le frazioni secessioniste e, dall’altro, il resto della città.

Saranno conteggiati soltanto i voti nell’ambito del quale verrà superata la soglia. Quindi, se il quorum verrà raggiunto solo nelle frazioni, saranno conteggiati solo i voti espressi nelle frazioni o se il quorum fosse superato solo nel resto della città, verrebbero conteggiati solo i voti del resto della città.

CONDIVIDI