Piemonte, il centrodestra sceglie Cirio (FI) come candidato

0

Il centrodestra trova finalmente la quadra in merito alle elezioni regionali in Piemonte. Il candidato della coalizione sarà, come si era già vociferato nelle passate settimane, Alberto Cirio.

Attualmente eurodeputato di Forza Italia e con un passato di militanza nella Lega, la decisione è stata formalizzata in un vertice tenutosi ieri ad Arcore dai leader del centrodestra Salvini, Berlusconi e Meloni.

Il nome di Cirio era stato lanciato all’inizio dell’anno dall’ex vicepresidente della regione Sergio Pichetto, candidato di Forza Italia e Lega alle passate elezioni, ma aveva inizialmente suscitato perplessità nel partito di Salvini, maggiormente orientato a candidare un esponente della società civile più che un uomo di partito.

Anche il centrosinistra si presenterà compatto alle elezioni, sostenendo la ricandidatura dell’uscente Sergio Chiamparino, eletto nel 2014 con il 47% dei voti. Il Movimento 5 Stelle punta invece sul consigliere regionale Giorgio Bertola, designato nell’ottobre scorso con il metodo del voto online. Infine, parteciperà alle elezioni anche Il Popolo della Famiglia sostenendo il professore universitario Valter Boero.

Nella stessa cornice di Arcore, Salvini, Berlusconi e Meloni si sono anche accordati su alcuni nomi per le contemporanee elezioni amministrative. Bottino ricco per Fratelli d’Italia, che guiderà con propri candidati la coalizione a Livorno, Ascoli, Pesaro e Cagliari (che tornerà al voto dopo le dimissioni di Massimo Zedda, eletto in regione). A Firenze e Prato correranno candidati leghisti, in una regione che negli ultimi anni ha regalato più di una soddisfazione al partito di Salvini. Forza Italia ha invece ottenuto il candidato sindaco di Pescara.