Parlamento europeo boccia stop a fondi UE per chi viola vincoli bilancio

0

L’Europarlamento di Strasburgo ha respinto il principio della condizionalità macroeconomica per i fondi UE post-2020. La plenaria non ha approvato la proposta sulla coesione 2021-2027 che prevedeva il blocco dei fondi per i Paesi che non rispettano le regole di bilancio.

Dal testo passato con 460 voti a favore, 170 contrari, 47 astensioni, è stato cancellato l’articolo 15 sull’applicazione della condizionalità.

Soddisfazione da parte del Comitato Europeo delle Regioni che ha accolto con favore la decisione dell’eurocamera.

“Le procedure per deficit eccessivo, che congelano gli investimenti UE per la riduzione delle disparità e il supporto alle comunità più deboli, lascerebbero i cittadini fuori al freddo nel momento in cui chiedono un supporto da parte dell’Ue”, evidenzia in una nota il Presidente del CdR, Karl-Heinz Lambertz.