Nigeria, al voto dopo il discusso slittamento

0

Ad una settimana dalla data prefissata in cui dovevano tenersi le elezioni presidenziali, poi spostate ad oggi per problemi logistici, si aprono le urne in Nigeria, che rappresenta la più grande economia del continente africano, oltre che lo stato più popoloso e con la maggior produzione di petrolio.

I due candidati principali ad ambire alla carica sono il Presidente uscente Muhammadu Buhari, in carica dal 2015 e candidato del partito di centrosinistra APC, ed Atiku Abubakar, già Vicepresidente del paese dal 1999 al 2007 e candidato del partito di centrodestra PDP. Ci sono poi 14 candidati minori in corsa in queste elezioni.

Secondo la legge elettorale vigente sarà eletto Presidente sabato prossimo il candidato in grado di ottenere la maggioranza dei voti (50%+1) ed almeno il 25% in 24 dei 36 stati che fanno parte della Nigeria. In caso contrario è previsto un ballottaggio fra i primi due candidati.