Liliana Segre nominata senatrice a vita

0

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha nominato senatrice a vita Liliana Segre per altissimi meriti in ambito sociale.

88 anni, cacciata da scuola a seguito dell’introduzione delle leggi razziali, è sopravvissuta al campo di concentramento nazista di Auschwitz-Birkenau. Fu liberata il 1° maggio 1945 dopo l’occupazione del campo di Malchowd, dove era stata spostata assieme ad altre decine di migliaia di prigionieri in vista dell’avanzata dell’Armata Rossa.

Per molti anni non ha mai voluto parlare pubblicamente della sua esperienza nei campi di concentramento. Solo nei primi anni ’90 ha deciso di interrompere questo silenzio; da allora ha partecipato a numerose assemblee scolastiche e convegni di ogni tipo per raccontare ai più giovani la propria storia.

“Onorata di questa nomina ma non dimenticherò i giovani” sono state le sue prime parole dopo la telefonata del Presidente Mattarella.

La Segre sarà la quinta senatrice a vita nominata dal Presidente della Repubblica presente nell’attuale Senato, dopo Elena Cattaneo, Mario Monti, Renzo Piano e Carlo Rubbia, che si associano all’ex Presidente Giorgio Napolitano, senatore a vita di diritto.
È la quarta donna della storia repubblicana, dopo Camilla Ravera, Rita Levi-Montalcini ed Elena Cattaneo, a ricoprire detta carica.
CONDIVIDI