La Corte Suprema blocca temporaneamente una legge anti-aborto della Louisiana

0

La Corte Suprema degli Stati Uniti ha temporaneamente bloccato una legge adottata dallo Stato della Louisiana che sarebbe entrata in vigore da oggi e avrebbe reso più complicate le procedure di aborto per chi lo avesse richiesto. La legge, simile ad una approvata già alcuni anni fa in Texas e bloccata anch’essa dalla Corte Suprema nel 2016, riguarda i cosiddetti “admitting privileges”, la possibilità dei dottori di dare priorità a certe persone nell’ospedale più vicino. Ciò imporrebbe “un onere eccessivo” sul diritto costituzionalmente garantito di aborto.

Si tratta di un’importante decisione perché era un test per la Corte Suprema, che è ora composta per la maggior parte da giudici di orientamento conservatore. La scelta di bloccare la legge è stata presa con 5 voti a favore e 4 contrari grazie al voto del Chief Justice John G. Roberts Jr. insieme ai giudici più liberali.