Brexit, Boris Johnson: “Sì ad accordo senza backstop”

0

Boris Johnson, il leader dei brexiteers conservatori, ha fatto intendere che, qualora Theresa May riuscisse ad eliminare il backstop irlandese dall’accordo, non ha dubbi “che lei avrà tutto il paese a tutto tondo dietro di lei”.

Il “backstop irlandese” renderebbe in sostanza il confine fra l’Irlanda del Nord e la Repubblica d’Irlanda di fatto libero, non attuando la Brexit nell’isola almeno da un punto di vista economico e di libertà di circolazione.

È su questo punto che buona parte dei conservatori e lo stesso DUP, il partito conservatore unionista nordirlandese alleato della May, hanno rifiutato l’accordo con l’UE bocciato dalla Camera dei Comuni lo scorso 15 Gennaio.

Johnson ha quindi avvertito la May in vista del prossimo voto sulla Brexit previsto per il 29 Gennaio, a due mesi dall’effettiva uscita del Regno Unito dall’UE, che i brexiteers voteranno a favore solo senza il “backstop irlandese”.