Il referendum sull’accoglienza dei migranti

0

Si vota oggi dalle 7 alle 22 per un referendum consultivo nel piccolo comune lucano di Laurenzana che conta circa 1800 abitanti.
Il quesito ha ad oggetto l’accoglienza nella propria comunità dei migranti.
Al momento in città non è ospitato alcun richiedente asilo, con questi presenti invece in 80 comuni della Basilicata su 131.

La Regione si è aggiudicata l’appellativo di “più accogliente d’Italia” grazie all’intesa con il dipartimento Libertà civili e immigrazione del Ministero dell’Interno, l’Unione delle Province d’Italia (Upi) e l’Associazione nazionale comuni italiani (Anci) della Basilicata, per dare attuazione al Piano operativo nazionale che prevede l’accoglienza fino a 2.000 profughi in più rispetto alle altre regioni, raddoppiando il numero di richiedenti asilo fino a quel momento accolti.
Tra i motivi addotti dal Governatore per giustificare tale disponibilità vi è il ripopolamento dei piccoli comuni lucani, sempre più spopolati a causa della continua emigrazione.

Il Viminale nelle scorse settimane ha espresso parere sfavorevole al referendum “per incompetenza sulla materia” ma il Sindaco Michele Ungaro, civico in quota PD, ha affermato: “Noi andiamo avanti e lo facciamo lo stesso. Bisognava impugnare la delibera di giunta e questo non è stato fatto. E poi il parere non è vincolante.
Per me la democrazia è sacra e ho ritenuto doveroso accogliere una richiesta di consultazione democratica della mia comunità: per questo non mi esprimo sull’opportunità o sul merito del referendum”.

**RISULTATI**

Il quesito recitava: “Volete voi che arrivino migranti nel territorio di Laurenzana?”

SÌ: 14,3% (59 voti)

NO: 82,6% (341 voti)

Affluenza: 23,43%

CONDIVIDI