Il Governo ritira il ricorso sul referendum Venezia-Mestre

0

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte, ha deciso di rinunciare al ricorso per conflitto di attribuzione innanzi alla Corte Costituzionale contro la delibera della Giunta regionale del Veneto del 13 Marzo scorso, che indice per il 30 settembre prossimo il referendum per la separazione di Mestre dal comune di Venezia e la costituzione di un nuovo comune autonomo.

Sulla consultazione referendaria pende però ancora il ricorso al TAR sia del Comune di Venezia che della Città Metropolitana, proposti sulla base che la legge Delrio impedisca questo referendum se non indetto dalla stessa Città e allargato a tutta la popolazione della provincia e non solo, come invece deciso dalla Regione e come chiesto dai comitati separatisti, ai solo ai residenti nel comune di Venezia.

Qualora gli elettori fossero chiamati alle urne, si tratterebbe della quinta votazione del genere. Un medesimo referendum si è tenuto infatti già nel 1979, nel 1989, nel 1994 e nel 2003 e ha sempre visto prevalere il NO alla secessione.

CONDIVIDI