Elezioni Europee, Salvini sancisce la nascita del nuovo gruppo sovranista

0

“L’alleanza dei sovranisti” ha finalmente tenuto a battesimo il suo partito europeo. Ieri, in un evento tenutosi a Milano, Matteo Salvini ha annunciato la nascita dell’Alleanza Europea dei Popoli e delle Nazioni (European Alliance for People and Nations, EAPN). Obiettivo: imporsi a seguito delle elezioni europee come primo gruppo parlamentare.

Perno del partito sarà il gruppo ENF, in cui siedono tra gli altri gli eurodeputati della Lega e del Rassemblement National (l’ex Front National di Marine Le Pen, assente dalla kermesse per impegni elettorali in patria). Tra i nuovi arrivati, i più importanti sono certamente i tedeschi di Alternative für Deutschland, che nella legislatura in via di chiusura hanno seduto nel gruppo dell’EFDD insieme al Movimento 5 Stelle e all’UKIP di Nigel Farage.

New entry anche il Partito del Popolo Danese e il partito dei Veri Finlandesi, entrambi provenienti dalle fila dell’ECR, il gruppo dei conservatori e riformisti europei.

Convitato di pietra all’evento il premier ungherese Viktor Orbàn, il cui partito FIDESZ ha recentemente rischiato l’espulsione dal Partito Popolare Europeo. Una decisione che lo avrebbe inevitabilmente spinto tra le braccia del gruppo dei sovranisti, ma la sola sospensione che ha ricevuto lo ha indotto a fare un passo indietro.

La nuova formazione si propone di «di riportare i Popoli al governo anche in Europa», come scrive Salvini su Facebook, ma difficilmente riuscirà a conquistare la maggioranza relativa nel prossimo Europarlamento, che secondo i sondaggi dovrebbe restare al PPE (sia pur a fronte di un calo dei seggi), seguito dal Partito Socialista Europeo e dai partiti dell’ALDE.