Corea del Nord, cambio ai vertici: nominati nuovo Capo di Stato e Premier

0

La Corea del Nord ha annunciato la settimana scorsa un raro cambio fra le più alte cariche dello Stato: Choe Ryong Hae è stato nominato nuovo Capo di Stato, mentre Kim Jae Ryong è stato nominato nuovo Primo Ministro.

Kim Jong-un, che è stato rieletto Presidente della Commissione degli Affari di Stato, non ricopre infatti la carica costituzionale di Capo dello Stato ma di Segretario del Partito dei Lavoratori, mentre il Presidente Eterno del paese continua ad essere suo nonno defunto Kim Il-sung.

Il Capo dello Stato nordcoreano, formalmente il Presidente del Presidio dell’Assemblea Suprema del Popolo, è costituzionalmente la carica più alta dello Stato, ruolo principalmente simbolico e di rappresentanza diplomatica del Paese all’estero.

Choe Ryong Hae ottiene questo prestigioso incarico dopo una lunga carriera politica e militare. Dopo aver ricoperto incarichi di spicco nel Partito dei Lavoratori e ai vertici dello stato, Choe venne assegnato da Kim Jong-il a preparare suo figlio Jong-un alla guida futura del paese. Nonostante Choe abbia subito un periodo di “rieducazione” in campagna nel 2015, è presto tornato in azione fra le più alte cariche del Paese e ora ricopre, oltre alla carica di Presidente del Presidio, anche la carica di Vicepresidente della Commissione degli Affari di Stato, rendendolo di fatto la seconda persona più potente nella Corea del Nord.

Kim Jae Ryong, che va a sostituire Pak Pong Ju in carica dal 2013, è l’ex capo del Partito nella provincia dello Jagang, sede di varie fabbriche di munizioni. Il Primo Ministro nordcoreano si occupa principalmente della politica economica del paese e Pak Pong Ju ha diretto un programma di ambiziose riforme economiche, osteggiate da Kim Jong-il ma fortemente supportate dall’attuale Leader Kim Jong-un.

Kim Jong-un infatti punta dall’inizo del suo mandato a favorire lo sviluppo economico del paese per ridurre la dipendenza da aiuti esteri e sopravvivere alle sanzioni: sotto Pak Pong Ju è stato ridotto il controllo sulle aziende statali e sono stati approvati i primi investimenti privati. Pak ora prenderà il posto di Choe come Vicepresidente del Partito dei Lavoratori, segnalando l’intenzione di Kim di continuare con le riforme.