Brexit, Tusk: “Inferno per i promotori della Brexit”

0

Continua il botta e risposta fra il governo britannico e l’UE, con i toni che, a meno di due mesi ormai dal “Brexit Day”, continuano a scaldarsi.

Il presidente del consiglio europeo Donald Tusk ieri, al termine di un incontro col Premier irlandese, ha infatti affermato che “Mi chiedo come sia lo speciale posto all’inferno riservato a coloro che hanno promosso la Brexit senza neanche aver abbozzato un piano su come attuarla in modo sicuro”.

Tusk ha però anche ribadito la necessità di un accordo per l’uscita: “il nostro compito principale oggi è di evitare una Brexit senza accordo”.

Dopo la provocazione non è tardata in ogni caso ad arrivare la risposta da Downing Street, che attraverso un portavoce ha affermato: “Sta a Tusk valutare se questo tipo di linguaggio sia d’aiuto” ed ha aggiunto “il referendum è stato il più vasto esercizio di democrazia nella storia di questo paese.”