Brexit, Corbyn: “No a secondo referendum”

0

Il leader laburista Jeremy Corbyn ha escluso l’indizione di un secondo referendum sull’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea.

La presa di posizione segue un’affermazione del suo vice Tom Watson che lasciava aperta la possibilità del sostegno del partito ad una nuova consultazione popolare.

“Abbiamo già avuto un referendum che è arrivato ad una decisione, i negoziati sono in corso, anche se molto in ritardo rispetto alla tabella di marcia, e abbiamo stabilito il tipo di relazione che vogliamo avere con l’Europa in futuro” ha affermato il leader dell’opposizione in un’intervista al quotidiano The Independent.

Corbyn ha inoltre ribadito che rimarrà alla guida del Partito Laburista fino alle prossime elezioni del 2022, essendo però certo che saranno convocate anticipatamente vista la debolezza del governo di minoranza dei conservatori di Theresa May, sostenuti dall’esterno dagli unionisti nord-irlandesi del DUP.

 

 

CONDIVIDI