Brasile : E’ corsa a due per la presidenza

0

Sarà con ogni probabilità il ballottaggio del prossimo 28 ottobre a determinare il nuovo Presidente del Brasile. Nessuno dei candidati in lizza infatti sembra essere in grado di staccare il ticket vincente già al primo turno di questa domenica.

I SONDAGGI

Secondo uno degli ultimi sondaggi infatti nessuno sembra poter ambire al 50%+1 necessario alla vittoria.

La rilevazione di Datafolha pone in prima posizione, ma ben lontano dalla metà dei voti, il candidato di destra Jair Bolsonaro col 35% dei voti ed in forte crescita (+7 punti nell’ultima settimana).

Se la battaglia per la prima posizione sembra archiviata a favore di Bolsonaro, anche quella per la seconda (ultima utile per l’accesso al ballottaggio) sembra una partita già vinta da Fernando Haddad, il candidato di sinistra del PT entrato nella partita a seguito del blocco sulla candidatura di Lula, che dovrebbe ottenere circa il 22%.

Il socialdemocratico Ciro Gomes occuperebbe invece la terza posizione coll’11%, seguito da Geraldo Alckmin, leader centrista del PSDB, all’8% e da Marina Silva, del piccolo partito di centrosinistra REDE, con 4 punti percentuali.

IPOTESI DI BALLOTTAGGIO

Nel caso in cui, come suggeriscono tutti i sondaggisti, si arriverà davvero al secondo turno chi vincerebbe ?

Jair Bolsonaro , probabile mattatore del primo turno, avrebbe difficoltà ad imporsi al ballottaggio tanto col candidato del PT Haddad, col quale perderebbe per 43 a 40 (secondo le rilevazioni di DataPoder360), quanto con il socialdemocratico Ciro Gomes che batterebbe il candidato di destra per 42 a 36.

Contro Alckmin e Silva invece Bolsonaro dovrebbe riuscire ad avere la meglio staccando il primo di appena un punto percentuale e la seconda di due.

CONDIVIDI