Berlusconi, possibile il ritorno già in questo Parlamento

0

La notizia del giorno è che la sentenza del Tribunale di Milano riabilita Berlusconi e lo rende nuovamente candidabile per cariche pubbliche.

I principali quotidiani nazionali sottolineano, giustamente, come tale pronunciamento della corte potrebbe risultare in un quasi certo nuovo ingresso di Berlusconi in parlamento, in caso di elezioni anticipate. Tuttavia c’è la possibilità, che il leader di Forza Italia possa fare la propria comparsa tra i banchi parlamentari, già in questa legislatura. Infatti, l’articolo 19 della nuova legge elettorale recita che: ” nel caso in cui rimanga vacante per qualsiasi causa, anche sopravvenuta, un seggio in un collegio uninominale, si procede ad elezioni suppletive…”

Questo starebbe a significare che in caso di dimissioni da parte di un parlamentare di Forza Italia eletto in un collegio uninominale “blindato” del centrodestra, possibilmente in una regione del nord, vi sarebbe la possibilità di candidare Berlusconi alle elezioni suppletive. Certo questo scenario è caratterizzato da variabili come: l’accettazione delle dimissioni da parte del parlamento, che molto spesso si pronuncia in senso contrario; e dal sostegno convinto della coalizione nei confronti di Berlusconi in queste potenziali elezioni suppletive.

Per quanto concerne la prima variabile ricordiamo però che, in caso di incompatibilità di carica prevista per legge per un parlamentare che ricoprisse altri incarichi pubblici, le dimissioni non richiederebbero alcun voto parlamentare.
CONDIVIDI