Amministrative 2018, schieramenti e candidati sindaco : Brindisi, Viterbo, Teramo, Avellino e Barletta

0

Questi i nomi e gli schieramenti che si sfideranno domenica per amministrare i 20 capoluoghi di provincia al voto.

Ricordiamo che in questi comuni, avendo tutti una popolazione superiore ai 15mila abitanti, i candidati alla carica di sindaco dovranno ottenere il 50%+1 (40%+1 in Sicilia) dei voti per vincere già domenica, non raggiunti i quali sarò necessario un ballottaggio due settimane dopo fra i due candidati più votati.

Al candidato sindaco vincitore viene poi assegnato il 60% dei seggi al Consiglio Comunale, mentre la soglia di sbarramento per accedervi è fissata al 3% (5% in Sicilia).

Cominciamo subito con : Brindisi, Viterbo, Teramo, Avellino e Barletta

Brindisi

  • Riccardo Rossi, sostenuto da Partito Democratico, Liberi e Uguali e Brindisi Bene Comune
  • Massimo Ciullo, sostenuto da Lega, Fratelli d’Italia, Noi con l’Italia, Movimento Nazionale per la Sovranità, Partito Liberale Italiano, Partito delle Aziende e Movimento +39
  • Roberto Cavalera, sostenuto da Forza Italia, UdC, Alternativa Popolare, Partito Repubblicano Italiano, Brindisi Città Virtuosa e Brindisi Prima di Tutto
  • Gianluca Serra, sostenuto dal Movimento 5 Stelle
  • Ferruccio Di Noi, sostenuto dalla lista Impegno Sociale

Viterbo

  • Michela Luisa Ciambella, sostenuta da Partito Democratico, Orizzonte Comune e La Voce dei Giovani Viterbesi
  • Giovanni Arena, sostenuto da Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lega, Unione di Centro e Fondazione
  • Massimo Erbetti, sostenuto dal Movimento 5 Stelle
  • Francesco Serra, sostenuto da Impegno Comune e Viterbo dei Cittadini
  • Paola Celletti, sostenuta dalla lista Lavoro e Beni Comune
  • Chiara Frontini, sostenuta da Viterbo 2020 e Viterbo Cambia
  • Filippo Rossi, sostenuto da Viva Viterbo e Area Civica
  • Claudio Taglia, sostenuto da CasaPound e Viterbo in Musica

Teramo

  • Giandonato Morra, sostenuto da Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia, Il Popolo della Famiglia, Futuro In e Oltre
  • Gianguido D’Alberto, sostenuto da Partito Democratico, Insieme Possiamo e Teramo 3.0
  • Cristiano Rocchetti, sostenuto dal Movimento 5 Stelle
  • Paola Cardelli, sostenuta dalla lista Sinistra per Teramo
  • Giovanni Cavallari, sostenuto dalla lista Civica Bella Teramo
  • Mauro Di Dalmazio, sostenuto da Al Centro per Teramo e Azione Politica
  • Alberto Covelli, sostenuto da Popolari per Teramo e Abruzzo Insieme

Avellino

  • Nello Pizza, sostenuto da Partito Democratico, Davvero Avellino, Insieme Protagonisti, Avellino Rinasce, Avellino Democratica e Avellino Libera e Protagonista
  • Sabino Morano, sostenuto da Forza Italia, Lega, Democrazia Cristiana-UdC e Noi con Avellino
  • Vincenzo Ciampi, sostenuto dal Movimento 5 Stelle
    Dino Preziosi, sostenuto da Fratelli d’Italia e La Svolta Inizia da Te
  • Nadia Arace, sostenuta dalla lista Si Può
  • Luca Cipriano, sostenuto dalla lista Mai Più
  • Massimo Passaro, sostenuto dalla lista I Cittadini in Movimento
  • Giuliano Bello, sostenuto da CasaPound

Barletta

  • Dino Delvecchio, sostenuto da Partito Democratico, Movimento Democratico e Progressista, Barletta Più e Barletta Verso Futuro
  • Michelangelo Filannino, sostenuto dal Movimento 5 Stelle
  • Flavio Basile, sostenuto dalla Lega
  • Cosimo Cannito, sostenuto da Buona Politica, Scelta Popolare e Forza Barletta
  • Carmine Doronzo, sostenuto da Coalizione Civica, Sinistra Italiana, Città Futura, #Reset Barletta
  • Rosa Gadaleta, sostenuta da Rivoluzione Cristiana

Gli elettori potranno esprimere la loro preferenza domenica 10 giugno dalle ore 7 alle ore 23, gli eventuali ballottaggi sono invece previsti per il 24 giugno.

CONDIVIDI