ACCORDO BREXIT: I CONTENUTI

0

Vi forniamo un piccolo approfondimento sull’accordo tra il governo britannico e l’UE su alcuni termini della Brexit. Ecco di seguito i punti dell’accordo di massima che aprirà la strada alla prossima fase dei negoziati:

1) È stato trovata un’intesa a garanzia che non vi sia un “hard border” (confine duro) tra Irlanda del Nord e Repubblica d’Irlanda e che “l’integrità costituzionale ed economica del Regno Unito sia garantita”.

Il documento prevede poi che, nel caso in cui non venisse raggiunto alcun accordo definitivo tra UK e UE, il Regno Unito mantenga un “ completo allineamento” alle norme del mercato unico e dell’unione doganale in materia di energia ed agricoltura, elementi fondamentali dell’economia dell’isola. Inoltre non sarà permessa l’implementazione di alcuna nuova barriera normativa tra il resto della Gran Bretagna e l’Irlanda del Nord, che continuerà ad avere totale accesso al mercato interno britannico (questo passaggio dell’accordo è stato fortemente voluto dagli unionisti del DUP).

2) Verrà garantita la protezione al diritto di vivere, lavorare e studiare, per i cittadini UE attualmente residenti nel Regno Unito e viceversa. Questi potranno far valere le proprie ragioni innanzi ai tribunali inglesi che, per 8 anni dopo l’entrata in vigore della Brexit, dovranno comunque attenersi alle normative europee e, pertanto, sottostare ai giudizi della Corte di Giustizia dell’Unione Europea.

3)È stata raggiunta un’intesa di massima anche sul “divorce bill”, l’accordo finanziario che stabilisce la somma di denaro che il Regno Unito verserà nelle casse dell’Unione prima di uscirne. Si è difatti pattuito che il Regno di Sua Maestà ottemperi ai doveri economici presi a nome dell’Unione Europea quando ancora ne faceva parte.

Nel documento sembra non esservi traccia delle cifre specifica dell’accordo. Tuttavia, secondo fonti del governo di Theresa May, la somma si aggirerebbe intorno ai 35 miliardi di sterline, in calo rispetto ai 50 stimati appena qualche settimana fa. Questa somma includerebbe inoltre il contributo al budget europeo per i due anni di transizione del post-Brexit.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here